Luca Panaro

La situazione che viviamo è questa: di grossa difficoltà, ma al tempo stesso con il piacere di poter scrivere noi, oggi, le pagine della storia della fotografia di domani, in maniera molto più libera di tanti altri che, al contrario, devono pagare una storia che, a lungo termine, può diventare anche un peso“.

Luca Panaro (Firenze 1975) è critico d’arte e curatore, laureato in Arte contemporanea al Dams dell’Università di Bologna, dal 2007 insegna “Storia della critica fotografica” all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Nel 2005 inizia la collaborazione con il Politecnico di Milano, sede di Piacenza, dove dal 2013 al 2015 insegna “Iconografia fotografica” all’interno del Laboratorio di Arti Visive e Public Art. Dal 2010 è direttore artistico della rassegna annuale “Centrale Fotografia” con sede a Fano. Tra i suoi libri: L’occultamento dell’autore. La ricerca artistica di Franco Vaccari (2007), Tre strade per la fotografia (2011),Conversazioni sull’immagine (2013), Casualità e controllo. Fotografia, video e web (2014), Visite brevi (2015), Photo Ad Hoc (2016). Ha pubblicato su Enciclopedia Treccani XXI Secolo il saggio Realtà e finzione nell’arte contemporanea (2010), co-curato l’opera in più volumi Generazione critica (2014-2016), oltre a una serie di mostre, cataloghi e monografie su artisti contemporanei. Con il progetto di Chippendale, Luca Panaro si rivolge a tutti gli appassionati di arte contemporanea, a chi già opera nel sistema dell’arte e desidera ampliare le sue competenze.